Come realizzare un buon parcheggio con il rivestimento in resina

27/03/2015

Di parcheggi ne avrete sicuramente visti tanti, ma forse non sapete ancora qual è il parcheggio più grande del mondo. E’ il parcheggio del West Edmonton Mall, il centro commerciale che vanta ben 20.000 posti auto disposti su tre piani. Progettare parcheggi frequentati da miriadi di persone, come quelli dei grandi centri commerciali, dei parchi giochi e degli aereoporti, non è un’impresa facile. Ma che sia un parcheggio all’aperto, sotterraneo o su più piani, quello che conta è sicuramente la praticità, l’intuitività della segnaletica e la manutenzione.

I vantaggi dei parcheggi rivestiti in resina

Nel settore dei pavimenti sta prendendo piede un buon metodo per realizzare parcheggi durevoli nel tempo, impermeabili e antiscivolo: quello del rivestimento del piano di parcheggio in resina. Questa tipologia di pavimento consente di scegliere il tipo di colorazione e di disegni della segnaletica orizzontale, un particolare da non sottovalutare in quanto può diventare uno spunto per personalizzare il risultato oltre che a renderlo funzionale per gli automobilisti. La resina inoltre è resistente agli oli ed è insensibile ai raggi UV, rendendo il pavimento del parcheggio protetto da insidiosi agenti esterni che potrebbero dannergiarlo nel tempo.

Insomma, se desiderate una consulenza su come realizzare un parcheggio comodo e pratico che accolga i vostri clienti evitando lo scatanamento di nervosismo, visitate il sito pavimentazioniinresina.it !
 

Pavimenti Industriali