Pavimenti in resina. Pro e contro.

04/06/2014

Adatti ad abitazioni private e industrie, magazzini e parcheggi, i pavimenti in resina cementizia of-frono caratteristiche tecniche d’eccezione, unite a un aspetto originale e inconfondibile. Come se non bastasse, i pavimenti in resina sono ideali per ricoprire vecchie pavimentazioni usurate e vantano un prezzo competitivo. Questo non significa che i pavimenti in resina siano la soluzione adeguata per ogni esigenza, e si avverte pertanto la necessità di un professionista capace di illustrare i pro e i contro della scelta.

I pro:

• Grazie alle varietà di tipologie, spessori e motivi, tutti i pavimenti in resina sono unici e irri-petibili;
• Privi delle fughe tipiche in ceramiche e linoleum, i pavimenti in resina sono innovativi nel design e facili da pulire, perché lo sporco non può depositarsi in fessure poco accessibili;
• Con uno spessore compreso fra 3 e 4 millimetri, i pavimenti in resina costituiscono una so-luzione ideale negli interventi di ristrutturazione, poiché possono essere posati senza demolire la pavimentazione precedente;
• Caratterizzati da un basso coefficiente di isolamento termico, i pavimenti in resina sono per-fetti in presenza di impianti di riscaldamento radiante.

I contro:

• Per quanto siano realizzati con materiali di ottima qualità, i pavimenti in resina non vantano la resistenza ai graffi di un pavimento in ceramica;
• Se esposti in continuazione ai raggi solari, i pavimenti in resina tendono a ingiallire.

Una possibile soluzione per quest’ultimo problema è rappresentata dalle resine cementizie con fini-ture poliuretaniche, che non ingialliscono mai. Per questo e per altri preziosi consigli e suggerimenti sui pavimenti in resina, visita il nostro sito aziendale e il nostro portale.

Pavimenti Industriali