Silicati di litio per prolungare la vita dei pavimenti in calcestruzzo

16/12/2015

Un pavimento in calcestruzzo di qualità è caratterizzato dalla resistenza agli agenti atmosferici, ai raggi UV e alla contaminazione di muffe e sostanze inquinanti. Tuttavia le pavimentazioni cementizie presentano alcuni limiti dovuti alle caratteristiche del materiale, come la polverosità, la superficie non levigata, l’assorbenza di oli e altri liquidi che risultano difficili da pulire.
La soluzione a queste problematiche è però possibile grazie all’applicazione dei silicati di litio che consentono di eseguire trattamenti mirati per il miglioramento di un pavimento in calcestruzzo in termini estetici e tecnici.
Prendendo esempio dall’America, che già da decenni utilizza trattamenti a base di silicati per migliorare il calcestruzzo, l’azienda italiana ATEF Italia ha introdotto l’utilizzo dei silicati per prolungare la vita dei pavimenti in calcestruzzo.

Come agiscono i silicati di litio sul calcestruzzo?

L’applicazione dei silicati su un pavimento in calcestruzzo da origine a una reazione chimica nella matrice, tra il silicato e la calce libera, che permette una cristallizzazione inorganica. Questa fa si che lo strato corticale del calcestruzzo subisca un’importante riduzione delle microporosità, diventando così più denso e resistente. A seconda delle necessità i silicati di litio consentono inoltre di eseguire trattamenti per la lucidatura, la colorazione e l’indurimento del pavimento.
L’azione protettiva del trattamento con silicati consente di ridurre al massimo la manutenzione del pavimento, prolungando la vita del pavimento stesso.

Per scoprire tutti i vantaggi dei trattamenti a base di silicati visita il sito silicati.it

Pavimenti Industriali