Come fare Brand Marketing con la chiavetta USB

18/09/2014

Da quando l’ingegnere Dov Moran inventò la chiavetta USB ci sono stata diverse evoluzioni tecnologiche che hanno reso sempre migliore il supporto portatile più conosciuto ed utilizzato in tutto il mondo.
La più importante e fondamentale evoluzione a livello strettamente funzionale del supporto è sicuramente l’ampliamento dello spazio di memoria, il quale inizialmente era di massimo 64 MB. Una capacità decisamente ridotta se si pensa che attualmente si utilizzano principalmente chiavette USB da 4 GB di memoria; non mancano però chiavette di capacità altamente superiore.
La chiavetta USB è uno strumento che nonostante le varie tecnologie ricopre pur sempre un ruolo importante nel commercio attuale. La maniera più pratica per il passaggio e il trasporto con sè dei dati e dei file utili rimane sempre il loro trasferimento sulla chiavetta USB.
Al giorno d’oggi, grazie alla sua praticità, il supporto ricopre un ruolo che unisce la sua utilità al marketing. Tra i gadget più utilizzati e apprezzati dal pubblico troviamo infatti la chiavetta USB che grazie alle nuove tecniche di personalizzazione ha reso possibile la trasformazione di un semplice supporto in un vero e proprio prodotto per promuovere il proprio brand.
Possiamo trovare chiavette ricoperte di piccole pietre preziose, chiavette dalle forme più svariate e divertenti e chiavette che riproducono personaggi e marchi famosi a livello mondiale.
Una scelta promotrice che adottano grandi e piccole imprese. Un lampante esempio è sicuramente quello della multinazionale della Coca-Cola che ha realizzato svariati modelli di chiavette USB personalizzate. Troviamo chiavette a forma di bottiglia,a forma di lattina e che fungono da simpatici porta chiavi; insomma un piccolo strumento con grandi potenzialità grazie al suo vantaggio di essere uno strumento di lavoro portatile.

Segui l’esempio delle grandi aziende. Realizza anche tu la tua chiavetta USB personalizzata con Phonoplast! 

Chiara Gallorini